#IORESTOACASA

E per continuare con la nostra rubrica ecco a voi un nostro vecchio pilastro del CA.I.: il nostro Pierino.
Bisogna ricordarsi che fare attività è molto importante per tutti ed è bello vedere gente con una certa età che ancora si cimenta nella corsa.
Mi raccomando, cerchiamo comunque di limitarci a svolgere attività sportiva nel perimetro di casa.

#IORESTOACASA

E’ successo davvero!!!!!
Quel barbagianni che parla nel video è proprio lui: il nostro fedele amministratore e consigliere Luciano Giovannini.
Personalmente devo dire che in 4 anni di amicizia, non l’ho mai visto uscire di casa vestito con abbigliamento CA.I. e soprattutto con lo scopo di fare attività fisica.
Quindi se anche lui ha aderito a queste nostre idee, ragazzi potete farlo tutti.
Grande Luciooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!

P.S: se vi interessasse il nostro abbigliamento andate a dare un’occhiata nella sezione ……………………… e per eventuali info o prenotazioni scrivete all’email giovannip1300@gmail.com

#IORESTOACASA

Come avevamo detto nei giorni precedenti, non bisogna uscire per motivi futili e purtroppo neanche per correre.
Piuttosto fate come la nostra grande atleta Franca Tosi che ha imparato la disposizione di ogni filo d’erba del suo giardino correndo 5 km in tondo. Prendete ispirazione da queste persone e non da quelle che cercano di fare i furbi uscendo la mattina presto o andando in zone “sicure”.

❤️

Con alcuni runner abbiamo appreso stamani del grave lutto che ha colpito una nostra runner, ma ancor prima amica e apprezzata donna. Ci permettiamo scrivere col cuore
“” Vada alla nostra Maida il cordoglio per la perdita del padre”” . ❤️

-il gr.podistico CA.I.

#iorestoacasa

Ventuno chilometri di corsa, facendo 840 volte il giro del proprio terrazzo di casa. È l’impresa di Fabrizio Draghi di Novafeltria (Rimini), agente immobiliare che ha concluso la sua singolare mezza maratona, ai tempi del Coronavirus. La sua storia è raccontata dal sito Altarimini.it, che pubblica un video della corsa in tondo, con i familiari che gli fanno tagliare il traguardo: i provvedimenti emanati in tempo di emergenza vietano l’attività sportiva, ma per non perdere la forma il maratoneta ha trovato il modo di organizzarsi, nel rispetto delle normative. «A forza di girare conosco mattonella per mattonella, peraltro ho notato anche che di alcune dovrò rifare la stuccatura», ha scherzato Draghi, che ha concluso la sua sfida con un tempo di 3 ore, 50 minuti e 40 secondi.