I NOSTRI VETERANI: PIERO ESPOSITO

E’ giunto il momento di parlarvi di un’altra nostro grande veterano: Piero Esposito.
Ha iniziato a correre per una “spinta di salute” e la sua prima vera squadra podistica è stata la Fedi dove dopo un anno decise di abbandonarla per il poco attaccamento al gruppo. Successivamente grazie alla spinta di Ruffoli Roberto e a una passione per lo sport in generale ha iniziato a far parte dei caini, senza mai tradire i nostri colori.
Nella sua carriera ha partecipato a centinaia di competizioni, la maggior parte delle quali a Pistoia e nei dintorni. Egli ha anche corso però in Romagna, Lombardia, presso il lago di Garda e persino sulla diga del Vajont. Tra le sue più grandi e dure avventure sicuramente vi è il Passatore, affrontato con successo nel 1987, la partecipazione a 3 edizioni della Pistoia-San Marcello, a 5 della Pistoia-Abetone (competizione corsa fino al 2001), alla 50 km di Romagna, alla Porretta Corno alle Scale e a 10 maratone tra cui quella di Livorno, di Garda, del Mugello e di Firenze per ben 4 edizioni.
Oltre a queste competizioni di grande spessore a livello nazionale, questo nostro grande veterano caino si è avventurato anche in varie competizioni fuori dal nostro paese come: la maratona di Parigi (1986), di New York (1988) e di Varasvy in Iugoslavia (1986).
E’ inoltre da segnalare la splendida amicizia che tutt’ora esiste con altri due grandi caini: Ezio Cipolloni e Marco Corsini, con cui ha vissuto una miriade di avventure podistiche, tra cui la competizione “Prato Bocca di Rio” e la passeggiata del Vajont.
Ma tra le sue gare preferite sicuramente troviamo: “Le 5 fontane”, una classica gara pistoiese degli anni 80′, ma anche “Il Ghibellino” e “La passeggiata pistoiese”.
Tra i suoi personali invece abbiamo: uno splendido tempo nella maratona di Firenze del 1988 di 2h 49′, nella Pistoia-Abetone del 1987 di 4h48′ (all’epoca 53 km) piazzandosi come 46° assoluto, nella mezza di Signa del 1987 di 1h 20′ e nella 12x1ora del 1988 dove ha percorso  ben 16km.
Come suo miglior piazzamento nella carriera podistica è sicuramente un meritatissimo 7° posto in una gara a Pescia ma anche una continua persistenza tra le prime posizioni del campionato interno fino al 1992 con una media tra i 700 e i 1000km.
Oggi il nostro caro veterano continua a partecipare alle gare domenicali, passeggiando insieme al nostro presidente Bonistalli e ad altri amici caini; ma fino all’anno scorso anche lui ha sempre continuato a dare il suo meglio nelle varie competizioni.
Inoltre vorremmo ricordare la sua grande attività all’interno dell’amministrazione caina in cui troviamo anche sua moglie Anna, la sua più grande sostenitrice, fin da sempre.
Infine parlando del C.A.I; ci ha detto che:” Il rapporto col gruppo è da 10, soprattutto grazie al presidente che come un grande leader, si sacrifica per tutti gli altri e ha sempre fatto tutto il possibile per la nostra sede”.
A te, caro Pierino, possiamo solo dedicarti un profondo GRAZIE.

1 1 vote
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
piero
piero
7 mesi fa

Grazie Giovanni,grazie di nuovo per bella iniziativa l’iniziativa “i nostri veterani”, c’era veramente bisogno nel nostro gruppo,di un giovane capace esperto e volenterioso come te, attento nella ricerca di vecchi ricordii che hanno fatto la storia del nostro gruppo di caini. Sperando di poter tornare presto, a incontrarsi dopo questa pandemia, ne approfitto per augurare a tutti BUONE FESTE

Anna e Piero